giovedì 13 marzo 2008

Un inedito di Ferenc Pinter apre la grande mostra che Lucca dedica al west

Ferenc Pinter

Appartiene a un collezionista privato il disegno originale (e inedito) di Ferenc Pinter che apre la grande mostra organizzata dal Museo del Fumetto, "Quando il west arrivò a Lucca" (l'inaugurazione è in programma sabato prossimo, 15 marzo, a Palazzo Guinigi). Si trova appeso al centro di una parete bianca, in cornice, da solo, nella prima delle stanze dedicate a Renzo Calegari. L'illustrazione è stata realizzata appositamente per la mostra. E avrebbe dovuto essere una piccola anicipazione di un'altra esposizione, "Copertinando" (la cui inaugurazione è fissata al 13 aprile 2008), dedicata appunto alle copertine dei libri Mondadori e ai suoi autori. Primo fra tutti Ferenc Pinter, che aveva già annunciato la sua presenza. Purtroppo è morto nei giorni scorsi a Milano all'età di 77 anni. Questo indiano, l'unico disegnato nella sua carriera, è forse il suo ultimo disegno. Un omaggio doveroso che sicuramente sarà apprezzato da chi farà visita a Palazzo Guinigi.

Sotto, invece, due anteprime della mostra -che ho avuto la fortuna di visitare rapidamente durante l'allestimento- firmate da Paolo Eleuteri Serpieri. Si tratta di due tavole pubblicate su Lancio Story negli anni ottanta. Straordinaria la tavola disegnata in verde. Le altre opere in mostra permettono di apprezzare l'evoluzione del segno e della composizione. Sezione imperdibile.

Paolo Eleuteri Serpieri

Paolo Eleuteri Serpieri

A Renzo Calegari sono dedicate le prime stanze di "Quando il west arrivò a Lucca". Tantissimi gli inediti esposti. Ecco due anteprime di originali a colori.

Renzo Calegari

Paolo Eleuteri Serpieri

Tra gli inediti in mostra c'è anche la storia di Kit Karson, realizzata da Sergio Tisselli sviluppando un'idea di Magnus: tavole originali a china, studi e bozzetti preparatori e una splendida tavola a colori. Questa.

Sergio Tisselli

Sergio Tisselli

Sergio Tisselli

Una stanza per Ron Embleton. Dove si trovano per lo più stampe su carta pergamena. E un'illustrazione originale, molto dettagliata nei particolari e ben conservata, che racconta la "battaglia delle racchette".

Ron Embleton

Due delle grandi tavole illustrate da Sergio Toppi sul tema degli indiani d'America.

Sergio Toppi

Sergio Toppi

Quasi tutte inedite le illustrazioni di Giovanni Ticci (alcune delle quali saranno pubblicate in un portfolio a tiratura limitata). Tra il materiale edito, invece, spiccano le prime e le ultime due tavole del numero 500 di Tex, Uomini in fuga.

Giovanni Ticci

L'omaggio a Dino Battaglia passa attraverso l'allestimento completo delle tavole originali (più la copertina a colori) della storia "L'uomo del New England" (1979), per la prima volta in mostra.

Dino Battaglia

Dino Battaglia

Dino Battaglia

Infine nessun originale di Hugo Pratt. Ma ciò che è esposto rappresenta comunque un motivo di interesse e d'attrazione. Sono infatti presenti le riproduzioni degli originali di "Ticonderoga" (storia inedita in Italia).

Hugo Pratt

All'inaugurazione di sabato prossimo saranno presenti molti degli autori, tra cui Toppi, Tisselli, Milazzo (la sua sezione sarà inaugurata più avanti), Calegari, la moglie Laura e il figlio di Dino Battaglia.

3 commenti:

Kalar ha detto...

This comment has been removed because it linked to malicious content. Learn more.

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

good start